Passa ai contenuti principali

Post

METEORITI, STORIE CADUTE DAL CIELO

"Siena, ore 19.00 del 16 giugno 1794. Gli abitanti notano una nuvola scura che vela il cielo azzurro. Mentre la nube su muove a sudest, odono il suono di un tuono lontano. Pochi chilometri più in là, gli abitanti del villaggio di Cosona, in cammino verso le loro case, restano disorientati dal sibilo di sassi che attraversano l'aria e si abbattono ai loro piedi. Subito dopo, un fragore continuo, simile ad un suono di artiglieria, riempie il cielo. Una giovane donna, Lucrezia Scartelli, spinta dalla curiosità, raccoglie un sasso grande quanto un'oliva e, bruciandosi la mano, immediatamente lo lascia cadere. Ode il suono di un tuono e vede cadere un'altra grossa pietra. Fugge via spaventata. Più tardi, un altro testimone, Ferdinando Sguazzino, riferisce agli abitanti del suo villaggio che i sassi sono caduti a una velocità tale che i più pesanti si sono conficcati nel terreno. "Tanto così" dice allargando le braccia. Poi mostra loro un sasso: è grande come un …
Post recenti

METEORITI, STORIE CADUTE DAL CIELO

ERICAILCANE CELEBRA IL VENTENNALE DEL MUSEO PALEOANTROPOLOGICO DEL PO

Definirlo uno dei più grandi street artist italiani (e internazionali) non è un eufemismo. Ericailcane è stato invitato a celebrare l'importante traguardo dei vent'anni del Museo di San Daniele Po con una sola richiesta da parte dell'Amministrazione comunale: celebrarlo col LuPo. All'artista non è stato chiesto un bozzetto, che probabilmente non è mai neanche esistito. Gli è stato fatto visitare il Museo al fine di vedere il fossile in oggetto, un cranio di lupo in fase di studio rinvenuto nel 2016. Oltre agli innumerevoli e preziosi resti conservati. La seconda "raccomandazione" fatta all'artista è stata: il murales, per favore, fallo più grande che puoi, la parete è tutta per te (anche la soprintendenza è stata d'accordo perchè le opere di Ericailcane sono un valore aggiunto, un arricchimento artistico e culturale). Da quel momento Amministrazione e cittadini sono diventati il Pubblico dell'artista all'opera. Ericailcane ha abbozzato il Lup…

ERICAILCANE al Museo Paleoantropologico del Po, San Daniele Po (CR)

Metti una sera a cena con uno dei più grandi artisti di strada italiani. Le bambine emozionate perché lo hanno visto dipingere la loro scuola. Per questo prima di consumare un frugale pasto Ericailcane deve giudicare disegni estemporanei fatti con i colori più brillanti presenti nella scatola dei pennarelli. Una persona schiva, timida, gentile, che ha visto il mondo e lo dipinge. Nelle vesti di animali concetti scientifici, lotte politiche, temi civili, differenze etnografiche, culture, mondi, modi di vivere e pensieri.  Il muro come tela. Un tema generico (Il Lupo di Darwin) concordato, e poi l'artista lasciato totalmente libero di esprimersi. Ed è subito entusiasmo generale. Un viavai crescente di curiosi, di bambini, di genitori che li accompagnano ad assistere all'attimo indimenticabile, all'esperienza impossibile da rivedere. Ti accorgi di aver fatto qualcosa di bello cercandolo e invitandolo quando sui visi di estemporanei visitatori compare prima lo stupore poi il …

METEORITI - Storie cadute dal cielo

Meteoriti – Storie cadute dal cielo è un saggio scientifico, molto divulgativo, mirato ad un pubblico vasto e appassionato. Suddiviso in sette capitoli, il libro racconta il mondo delle meteoriti: frammenti spaziali catturati dalla forza di gravità della Terra che si accendono nei cieli limpidi tracciando archi di luce: segni tangibili di un Universo in evoluzione intorno a noi. E forse è per questo senso di mistero che le “stelle cadenti” hanno da sempre suscitato poesia e speranza ma anche timore e reverenza.  Ma cosa sono in realtà le “stelle cadenti”? Perché affascinano ancora l’uomo in maniera così primordiale? Quali informazioni possono donarci questi minuscoli frammenti extraterrestri? E ancora, sono mai cadute meteoriti vicino a noi? Esistono testimonianze che ci raccontano di questi straordinari eventi? Queste ed altre curiosità sono raccolte nelle centocinque pagine del presente volume, sapientemente editato da Delmiglio, e caratterizzato da una copertina in stile vintage c…

In memoria di S. Hawking

(Stephen Hawking,Oxford, 8 gennaio1942 – Cambridge, 14 marzo2018)

Ho comprato questo libro solo poco tempo fa. E l'ho letto d'un fiato.
L'ho comprato perché l'introduzione è stata scritta da Carl Sagan, di cui in passato ho letto tutto, che per me è garanzia di profonda conoscenza scientifica, filosofica e culturale.
Scrive Sagan nell'introduzione: Nella primavera del 1974, un paio di anni prima che il veicolo Viking scendesse su Marte, ero in Inghilterra a un convegno patrocinato dalla Royal Society di Londra per investigare il problema di come si potessero ricercare forme di vita extraterrestri. Durante una pausa per il caffè, avendo notato che una manifestazione molto maggiore si teneva in una sala adiacente, vi entrai spinto dalla curiosità. Mi resi subito conto che stavo assistendo a un antico rito, l'investitura di nuovi membri della Royal Society, una fra le più antiche società culturali di tutto il mondo. In prima fila un giovane seduto su una sedia a rote…

DARWIN DAY 2018 del MUSEO PALEOANTROPOLOGICO DEL PO (CR)