Passa ai contenuti principali

Post

DARWIN DAY 2020 - MUSEO PALEOANTROPOLOGICO DEL PO

Post recenti

CONNESSIONE ZOOLOGICA

"Connessione zoologica" è la nuova collezione zoologica del Dipartimento SCVSA realizzata con finalità didattiche ed espositive. Essa è collocata nel plesso di Biologia dell'Università degli Studi di Parma, in vetrine verticali in un ambiente di passaggio, nel luogo di collegamento tra due ambienti del plesso. Un passaggio tra due settori, un corridoio tra due modi di vedere il Museo, un tramite per descrivere l'evoluzione museale naturalistica attraverso l'evoluzione della collezione didattica. Così come percorrendo la Connessione zoologica si passa da un settore all'altro dell'edificio, soffermandosi ad osservare la collezione si comprende il collegamento tra il passato della museologia naturalistica e l'attuale. Da un settore all'altro, da un tempo all'altro, dalle wunderkammer al museo moderno, dalla fisicità degli oggetti alle descrizioni online. Connessione zoologica è la musealizzazione in chiave moderna di una vecchia e statica collezione…

VIAGGIO DI UN ARTISTA INTORNO AL MONDO di MASSIMO CANUTI

“Viaggio di un artista intorno al mondo” è una mostra che, per il Museo Paleoantropologico del Po, rappresenta il naturale completamento di un percorso espositivo, di ricerca e di analisi in senso scientifico e artistico.
Massimo Canuti è un artista poliedrico, radicato al proprio territorio, capace di divagazioni pittoriche zoologiche degne del miglior naturalista. Egli sa offrire, attraverso la ricerca nell'ambiente fluviale padano e della tradizione pittorica ad esso legata, una visione del tutto soggettiva, iconografica della natura. Involontariamente influenzato da Ligabue e dai grandi naturalisti del passato, Canuti conduce il visitatore nel mondo degli animali, siano essi esotici o locali, con la forza marcata del tratto deciso del carboncino e di sprazzi di colore significativi quanto la forma del disegno nella sua complessità. Palese, quanto casuale, è il dualismo con Antonio Ligabue nella rappresentazione degli animali esotici. In quest’ultimo le fiere erano reminiscenze …

L'ORTO BOTANICO DI PADOVA, IL PIU' ANTICO DEL MONDO (Recensione documentata storicamente. Ogni parere o giudizio qui espresso è frutto esclusivamente di valutazioni e considerazioni personali)

E’ il primo orto botanico universitario del mondo e risale al 1545. Venne realizzato in un’area precedentemente appartenuta ad un monastero benedettino dove già si coltivavano piante medicinali. L’impianto architettonico testimonia la ricerca dell’equilibrio e la perfezione formale della cultura umanistica. L’Orto botanico fa parte dell’Università di Padova fondata nel 1222 ed oggi è patrimonio dell’Unesco rappresentando un’attrazione turistica di primo piano della città.
Esso è strutturato in due parti ben distinte: la parte antica, monumentale, architettonicamente in linea con la sua prima vocazione, e la seconda, modernissima, struttura all’avanguardia dove ricerca e divulgazione scientifica esaltano l’intero complesso divenendo bene attrattivo di primo piano.
E’ il giardino universitario più antico del mondo che abbia conservato l’ubicazione e la struttura architettonica originali. Nel 1997 è stato incluso nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Transitando per il Ponte delle…