domenica 12 febbraio 2012

Glossus

Glossus (Pàus secondo Troco)

All'ombra di betulle e salicone a contemplare una penna: dapprima strumento di volo del rapace, poi monile capace di conferire all'uomo la stessa determinazione dell'uccello; un'illusione quella che il solo possesso porti il coraggio, la destrezza o l'agilità del predatore, ma un utile rimedio nella ricerca di sicurezza per affrontare le difficoltà della vita.

Col glossus appeso al petto in una fila di monili utili per congiungere l'essere umano al cuore della natura ed il viso rilassato ad osservare lo strumento del volo, cosi viene immaginato il neanderthal, il primo vero naturalista, quello talmente immerso nella natura da sentir la necessità di rimarcarne la propria appartenenza: per una quiete di spirito, per un’amalgama con essa, perché solo vivendola la natura, la si può effettivamente comprendere. E Troco lo sa.

2 commenti:

  1. Stupendo, trasmette immediatamente un senso di quiete e di armonia

    RispondiElimina
  2. Sta per dirci qualcosa che ha pensato....

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
I COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O PUBBLICITARI VERRANNO ELIMINATI.
I COMMENTI ANONIMI VERRANNO ELIMINATI.