sabato 9 gennaio 2016

LA TESTUGGINE GIGANTE DEL NORD AMERICA

Classificazione:
Hesperotestudo crassiscutata (Leidy, 1899)
Reptilia - Testudines - Testudinidae

Alternative combinations: Geochelone (Caudochelys) crassiscutata, Geochelone crassiscutata, Testudo crassiscutata

Synonyms: Geochelone luciae Hay 1916 (no. 173097), Geochelone ocalana Hay 1916 (no. 173098), Geochelone sellardsi Hay 1916 (no. 173096), Gopherus ocalana Hay 1916 (no. 173095), Testudo (Hesperotestudo) sellardsi Hay 1916 (no. 173064), Testudo distans Hay 1916 (no. 173094), Testudo luciae Hay 1916 (no. 173082), Testudo ocalana Hay 1916 (no. 173093), Testudo sellardsi Hay 1916 (no. 173063)

Belongs to Hesperotestudo according to Meylan 2000
See also Auffenberg 1963, Holman 1985, Ray 1957 and Williams 1953

Sister taxa: Eupachemys, Eupachemys obtusus, Geochelone (Hesperotestudo) alleni, Geochelone (Hesperotestudo) angusticeps, Geochelone (Hesperotestudo) equicomes, Geochelone (Hesperotestudo) impensa, Geochelone (Hesperotestudo) incisa, Geochelone (Hesperotestudo) johnstoni, Geochelone (Hesperotestudo) kalganensis, Geochelone (Hesperotestudo) niobrarensis, Geochelone (Hesperotestudo) orthopygia, Geochelone (Hesperotestudo) osborniana, Geochelone (Hesperotestudo) percrassa, Geochelone (Hesperotestudo) riggsi, Geochelone (Hesperotestudo) turgida, Geochelone (Hesperotestudo) wilsoni, Hesperotestudo brontops, Testudo (Hesperotestudo) tumidus. (1)


***

Scudo neurale fossile di H. crassiscutata comparato ad un carapace di Testudo hermanni

Ricostruzione grafica dello scudo neurale fossile di H. crassiscutata con placca dermica

Hesperotestudo è un genere estinto di testuggini che visse dal Miocene fino al Pleistocene. Resti fossili appartenenti a Hesperotestudo sono stati ritrovati in Nord America e in America centrale (El Salvador, Stati Uniti (Florida, Mississippi, Texas) e Bermuda) (2).

Hesperotestudo crassiscutata era una tartaruga di terra gigante anche più grande della cugina delle Isole Galapagos. E’ stata la specie più comune nel Pleistocene della Florida (0.3 - 0.012 Ma).
Questo rettile terrestre poteva arrivare a circa due metri di lunghezza e pesare oltre 300 kg (3). 


Dimensioni relative 

Clavicola di H. crassiscutata (scuro) comparata con l'omologo di Caretta caretta (chiaro)

Il suo parente moderno delle Galapagos, Chelonoidis nigra, può vivere circa 200 anni ed è considerata una delle creature viventi più antiche del pianeta. 

Chelonoidis nigra, Galapagos (4)

Grazie al clima mite durante la fase calda dell'era glaciale pleistocenica, Hesperotestudo crassiscutata ha potuto sopravvivere bene in Florida, ma si estinse in seguito. 

Altre due specie di tartarughe di terra ad essa geneticamente e arealmente correlate vivevano nel sud-est del Nord America: una specie di dimensione intermedia (Hesperotestudo incisa) e la tartaruga gopher (Gopherus polyphemus), tuttora esistente. Come quest’ultima, anche  H. crassiscutata, per sfuggire al gelo, scavava profonde tane o occupava quelle di altre specie, grotte, sorgenti termali, o nicchie sotto le radici degli alberi rovesciati. Come sia sopravvissuta al gelo resta ancora oggetto di congetture (4). 

Gopherus polyphemus

I reperti fossili suggeriscono che i primi uomini preistorici (Paleoindiani, cultura Clovis) della Florida convissero assieme a questi rettili giganti che a volte cacciavano per cibarsene. 

Epifisi con segni di macellazione

Data la loro mole, che li costringeva a movimenti lenti, questi rettili contavano solo sul loro guscio per proteggersi contro i predatori. 
La parte superiore della corazza, chiamata carapace è la parte più spesso fossilizzata, rispetto alla parte inferiore, il piastrone. Le zampe e la coda erano protetti da una corazza ossea di origine dermica, composta da scudi di diverse forme e dimensioni. Queste placche, che spesso fossilizzano, si trovano in molti giacimenti fluviali della Florida.

Sperone o placca dermica di H. crassiscutata (Santa Fe (Colorado-New Messico)

Si propone, di seguito, per la prima volta, una plausibile scena di caccia, realizzata da Emiliano Troco, avente come soggetti un gruppo di paleo-indiani che osservano, stupiti, una H. crassiscutata, caduta accidentalmente in una trappola per bisonti.

H. crassiscutata (E. Troco) (Collezione privata)


References
  1. http://fossilworks.org/bridge.pl?a=taxonInfo&taxon_no=96381
  2. Meylan, P. A.; Sterrer, W. (January 2000). "Herperotestudo (Testudines: Testudinidae) from the Pleistocene of Bermuda, with comments on the phylogenetic position of the genus". Zoological Journal of the Linnean Society 128 (1): 51–76. doi:10.1111/j.1096-3642.2000.tb00649.x.
  3. http://www.fossil-treasures-of-florida.com/giant-land-tortoise.html
  4. http://cdn1.arkive.org/media/42/42E80298-3E5B-400A-94DA-7B89BA466869/Presentation.Large/Volcan-Alcedo-tortoise-walking.jpg
  5. https://markgelbart.wordpress.com/2011/04/15/the-extinct-pleistocene-giant-tortoise-hesperotestudo-crassicutata-must-have-been-able-to-survive-light-frosts/

Nessun commento:

Posta un commento

ATTENZIONE:
I COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O PUBBLICITARI VERRANNO ELIMINATI.
I COMMENTI ANONIMI VERRANNO ELIMINATI.