domenica 9 gennaio 2011

MUSEO DEL FINALE

Vita neandertaliana

Resti cranici di Homo neanderthalensis (bambino)

Cranio di Ursus spelaeus

Ieri sopralluogo al Museo archeologico di Finale Ligure, Savona.
Un raro esempio di ottima gestione museale. Una gemma perfettamente incastonata ed amalgamata nell'antica realtà urbana del borgo vecchio del paese.
In un chiostro antico, sapientemente restaurato si fonde in un tutt'uno una collezione archeologica ligure, capace di spaziare dalla preistoria al rinascimento.
Dai neanderthal alla ceramica decorata e gli elmi di bronzo, in un percorso che tra colonne antiche e resti di affreschi murali recuperati, si snoda tra pannelli didattici di ottima fattura, vetrine arricchite da iscrizioni precise e reperti di interessante valore.
Fossili, sepolture, suppellettili, ceramiche, ricostruzioni, diorami, descrizioni essenziali, e tavole esemplificative sapientemente disegnate costituiscono un piccolo ma ricco museo, di assoluto valore didattico e turistico.
Come capita in rare occasioni, il Museo del Finale rappresenta un completamento positivo del contesto paesistico della cittadina ligure ed un'attrazione turistica degna delle grandi realtà.
Un consiglio per chi intende trascorrere qualche tempo nel borgo: ritagliatevi un'ora per visitare il museo, solo all'uscita vi accorgerete di averne trascorse in museo almeno due.

Venere

Tre brutti ceffi: Carubelli Paolo, Dellecaverne Orso e Ravara Simone

Nessun commento:

Posta un commento

ATTENZIONE:
I COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O PUBBLICITARI VERRANNO ELIMINATI.
I COMMENTI ANONIMI VERRANNO ELIMINATI.